Istituto Nazionale Protezione Stupidi

Scriverò un vibrante articolo sull’INPS. Ecco, mi metto a nudo. Io ODIO l’INPS.

Come possono pretendere che un ragazzo faccia bene il suo lavoro o addirittura che possa trovarne uno se non si capisce nemmeno che lavori ci sono in giro? Un tempo, ricordo, uno faceva il fruttivendolo, il barista, il dottore, l’architetto, la prostituta, il bancario, l’astronauta… insomma, cose che si capivano.

Oggi se chiedi a un bambino cosa vuol fare da grande o ti dice – quasi in modo rassicurante – che vuole fare il calciatore oppure ti dice “io voglio diventare account in un’agenzia di public relationship per poi lanciarmi come free-lance nel mondo dell’event marketing o del brand equity”. E a quel punto silenzio.

Io stessa ho avuto problemi non da poco a capire che lavoro fa mio padre. Già all’avanguardia per gli anni in cui cominciava a lavorare, mio padre fa il field service engeneer. Ho impiegato 19 anni a capire che semplicemente è un tecnico informatico, quindi ripara computer, li programma, e vive in quel mondo fantastico che è proprio solo dei programmatori informatici, fatto di linguaggi top secret quali il C++ che possono capire solo loro che fanno parte della massoneria hacker. UAo. E proprio sul più bello che ho capito questo… ZAC. Mi sono persa sul lavoro che fa mia madre.

Perché lì si entra nei meandri dell’amministrazione. Sono lieta e orgogliosa che mia mamma faccia carriera, ma lo sarei anche di più se capissi in che campo. Una volta era una segretaria. Uno di quei meravigliosi lavori normali che tutti capiscono. Ora invece è un coordinatore amministrativo e da un mese a questa parte sta fuori fino alle dieci per le riunioni di budget.

Dopo numerosi tentativi da parte di mia mamma e anche da parte del mio topetto di spiegarmi COS’E’, ho deciso che è meglio rinunciarci.

Finito questo lungo inciso, torniamo al tema principale, cioè l’INPS; dunque, dopo che mi sono dovuta iscrivere per il mio lavoro (sono un collaboratore coordinato continuativo) alla gestione separata INPS senza sapere cos’è nè l’INPS nè tantomeno la gestione separata, ho carpito che è meglio se torno a guardarmi futurama.

Meno male che io faccio la segretaria e prenoto le ecografie dinamiche dei peni (sento che un giorno mi beccheranno mentre mi rotolo per terra dalle risate). E almeno a questo ci sono arrivata.

Parlami! Parlami! Commentami! Commentami!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: