Io dichiaro l’imputato…

Ok ok ok. Ok.

Calma.

Tra esattamente due ore e mezza avrò il responso dell’oracolo. Oggi è la fine della pausa di riflessione. In altre parole, la sentenza. Fine della pausa significa un po’ di tutto: significa fine perché non siamo più in pausa e torniamo insieme, oppure fine perché finisce tutta la storia.

Tra una manciata di ore scoprirò se la spada di Damocle che pende sulla mia testa dovrà cadere e tranciarmela, oppure togliersi da lì. Ora la sto facendo un po’ tragica perché sono molto agitata e in fibrillazione, non riesco a tenere ferme nemmeno le gambe. Mia mamma è uscita perché ha detto che stavo mettendo l’ansia addosso anche a lei.

Ommamminamamminamamminamammina.

Oggesuggiuseppemmaria.

* * *

* * *

30 minuti più tardi…

H 15.10. E se mi dice che è finita?

H 15.11. Non ci voglio neanche pensare.

H 15.12. Ho messo su i Carmina Burana di Orff. Tanto per gradire. Giusto per sdrammatizzare un po’. Lo so che sembra fuori di testa sdrammatizzare ascoltando i Carmina Burana, ma nel mio caso è proprio così. Ho anche già finito di truccarmi. Anche se l’occhio sinistro fa schifo. MA A CHI VOGLIO DARLA A BERE?! Il mio occhio sinistro viene sempre truccato da schifo. Sono terrorizzata. Leggetemi le labbra: T-E-R-R-O-R-I-Z-Z-A-T-A.

E mi sono anche dimenticata di lavarmi i denti prima di truccarmi. Così ci devo andare ora rischiando di rovinare il trucco quasi-perfetto. Devo anche vestirmi in modo appropriato. E profumarmi. Mi sento un po’ la maga Circe, in effetti. Meno male che almeno la doccia me la sono fatta questa mattina perché sennò tremando avrei allagato il bagno.

Vado a vestirmi.

H 15.18. Lavarsi i denti senza bagnare le labbra è difficile tanto quanto fare la pipì quando hai lo smalto appena asciutto. Il che mi ricorda che a) ho una pipì del trentadue e sono già andata in cesso due volte in un’ora. b) mi devo fare la zampicure.

H 15.31. Non ho ancora fatto la pipì, il che significa che tra un po’ non resisterò più. Ma se la faccio ora, sono sicura che mi ritorna non appena salgo sull’autobus (cioè quando è troppo tardi per tornare a casa). Ho chiamato l’Imma che mi ha detto di stare tranquilla in quanto mi ha già ampiamente fatto capire, con tutte le telefonate, che non ho nulla da temere.

Speriamo. Se credessi, pregherei.

H 15.37. Solo le ragazze possono sapere quanto sia difficile farsi la manicure alla francese quando ti tremano le mani per l’agitazione.

H 15.41. In particolar modo quando ti cola il naso.

H 15.46. Ora aspettiamo che si asciughi. Poi posso darmi il lucidante per i capelli, un’altro po’ di crema profumata della maga Circe e poi posso fare LA PIPI!!! E poi sicuramente a quel punto mi si sarà spataccata la manicure.

H 16.00. Mi sono un po’ tranquillizzata ascoltando su youtube le Bimbeminkia sproloquiare sui Tokio Hotel. Ok.

H 16.04. Se riesco a non vomitare dall’ansia, vado a pipiare e poi esco.

Advertisements

3 thoughts on “Io dichiaro l’imputato…

  1. Ilaria ha detto:

    Che momenti! Ti capisco davvero…comunque com’è andata? entrambe le cose dico: sei riuscita a fare pipì senza rovinare le unghie? e soprattutto, il responso della pizia?

  2. Le unghie non si sono rovinate, almeno quelle.
    Il responso… aspetto una chiamata da parte sua…

  3. frastellina ha detto:

    facci sapere

Parlami! Parlami! Commentami! Commentami!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: