Il concorso della Ragazza con la Valigia

Tutti gli elettrodomestici qui in casa hanno sempre avuto un regolare battesimo da quando è arrivata Sibilla. Sibilla era una televisione (ora passata a miglior vita) che aveva la peculiare abitudine di spegnersi da sola. accendersi dopo pochi minuti che la spegnevi. accendersi dopo qualche ora che la spegnevi (il che a volte ha significato accendersi alle 4 del mattino, facendo prendere dei coccoloni a tutti). alzare il proprio volume da sola a livelli sinificativi. Da questa tv, hanno poi preso il nome anche Bice la Lavatrice, il frigo Igor, il computer Oliver, e soprattutto LUI.

LUI lo conoscono tutti, LUI è la storia d’amore più bella e più tragica che io abbia mai avuto.

LUI è Fëdor.

Il mio adorato cellulare, Siemens C55, beige, favoloso. Lo adoravo. Aveva resistito a tutto. A -vari- tuffi in acqua, a cadute in mezzo alla strada con conseguente rischio di venire stirato, a graffi, persino tatuaggi (un calimero disegnato dietro). Poi un giorno mi è stato rapito. CHI abbia avuto il coraggio di rapire un tale catorcio, non ne ho idea. L’ho dimenticato in una cabina telefonica, e quando sono tornata indietro pochi minuti dopo, era stato rapito. Non mi hanno mai chiesto un riscatto o altro per averlo indietro. E sarei stata disposta a pagare profumatamente per riaverlo. Un minuto di silenzio, prego, è successo anni fa, ma è ancora una ferita aperta. Fëdor era fatto così:

Lo potete vedere, proprio la foto al vero Fëdor, quando aveva anche i pompom attaccati fatti da me medesima apposta per lui (quando peraltro ancora non era di moda attaccare roba al cellulare, tanto che Fëdor non aveva nemmeno un posto per attaccarli, dovetti farlo con lo scotch) nella pagina About the Blog.

Ora mi asciugo le lacrime e spiego il resto.

Sono stata per un bel po’ di tempo senza cellulare, per rispettare il lutto. Dopo qualche mese, ho dovuto piegarmi al volere del fato – e di mia madre – e cercarmene uno nuovo. La scelta è ricaduta sul VK530, marca sconosciuta che non troverete in nessun negozio italiano. Ce l’ho ormai da un anno e mezzo, ma ancora non ho trovato un nome adatto.

Ed ecco che entrate in gioco voi e il concorso “TROVA UN NOME AL CELLULARE DELLA RAGAZZA CON LA VALIGIA”!

Ora metterò una sua foto e scriverò tutte le informazioni su di lui, così potrete darmi una mano proponendo dei nomi. Mi sa che non vincerete nulla. E’ un concorso non a premi, spero che vogliate perdonarmi. Il cellulare è dunque un VK modello 530 rosa barbie (ebbene sì), di genere maschile ma evidentemente con qualche confusione sulla propria identità sessuale (diciamo che è un drag cell queen), quando si premono i tasti fa dei rumori strani, se si premono i numeri, dice il numero premuto in inglese (esempio premi “5” e la vocina femminile del cellulare dice “Faaaaiv”). Questa è la foto:

Ecco. APPENA TORNATE DALLE VACANZE potete sbizzarrirvi a cercare un nome – so che non vedete l’ora -, astenersi nomi offensivi e nomi tipici da drag cell queen tipo Destiny; astenersi anche perditempo.

Anzi no, meglio che i perditempo non si astengano, altrimenti nessuno mi darà una mano.

Contrassegnato da tag , , , , , ,

3 thoughts on “Il concorso della Ragazza con la Valigia

  1. Cesco scrive:

    Ed ecco qua, tornato dalle vacanze che mi aggiorno su ciò che mi sono perso. Noto con piacere le evoluzioni della tenuta ormai classica (e fortunatamente mantenuta) del blog, ringraziandoti per essere presente nell’elenco blogroll, graz graz. e ora veniamo a noi. noi cioè me, che ho sempre avuto problemi a trovare nomi orecchiabili e accettabili, tanto che, quando mi cimentavo nello scrivere racconti brevi, ci mettevo di più a trovare un nome accettabile per il protagnista che a scrivere i primi 5 paragrafi. Ma tant’è, tenterò. Ne propongo 3, i primi che mi vengono:
    – Vicky, forse ispirato da VK
    – Dharma, in onore della mia poltrona attualmente scassatissima
    – Bertha, come la scatola degli attrezzi di Luke (ma forse gli si addice poco)
    io c’ho provato. a questo punto la domanda.. ma dove l’hai trovato ‘sto telefono??

  2. Dharma direi che può essere messo nella lista dei nomi candidati! Vicky… considerando che mi chiamo già io Vittoria risulterebbe un doppione! E a proposito, l’ho trovato in un negoziaccio – non so se legale, abusivo o altro – di Parigi!

  3. silvanascricci scrive:

    Io propongo di chiamarlo Pixel
    Ciao, un bacione

Parlami! Parlami! Commentami! Commentami!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: