Generazione K?

Sono in preda ad una terribile angoscia esistenziale. Un’atroce scoperta stamattina mi è balzata agli occhi sotto forma di articolo wikipediano mentre ascoltavo smells like teen spirit: IO NON FACCIO PARTE DELLA GENERAZIONE X. Sono rimasta traumatizzata, mi sono crollate mille certezze. Evidentemente non faccio parte della “Generazione Baby-Boom” (di cui fanno parte i miei genitori), perchè è troppo in là. Credevo dunque di fare parte della generazione successiva alla loro, la cosiddetta “Generazione X”, X come X valori, senza ideali e senza mete. Che mi sembrava una descrizione calzante. E INVECE. E invece ho scoperto che ne fa parte chi è nato tra il 1965 e il 1981. E io, che sono una povera disgraziata che è nata BEN 6 anni dopo? Di che generazione faccio parte? Mi è venuto un drammatico dubbio: non è che ci chiameranno “Generazione K” per l’uso smodato che i bimbiminkia fanno di questa consonante? O peggio, “Generazione Moccia”, perché è quello che va per la maggiore. Oddio. Io non voglio mescolarmi a questa plebaglia. Preferivo rimanere tutta la vita nella decadente convinzione di fare parte della generazione che ha sfornato Kurt Cobain e Sailor Moon, piuttosto che di quella che ha partorito aberrazioni quali 3 metri sopra il cielo o Yu-Gi-Ho. Yu-Gi-Oh. O insomma, come cazzarola si scrive.

9 thoughts on “Generazione K?

  1. frastellina scrive:

    ecchecavolo, mi hai attaccato il dubbio!!!
    bè, visto che tu prossimamente andrai a vedere al cinema Albachiara (potevo dirlo?), non ti costerà fatica abituarti a moccia… e poi,dai,l’hai ammesso anche tu che hai letto tre metri sopra il cielo…!
    che bastarda che sono a rivelare questi scheletri nell’armadio!

    (per altri segreti scabrosi sulla Ragazza Con la Valigia, rivolgersi a FraStellina😀 )

  2. silvanascricci scrive:

    Appartieni, e immagino anche Frastellina, alla generazione Y, la generazione degli ipertecnolocizzati e del virtuale.
    La generazione Y (che sta per YouTube) è, appunto, quella che crea e fruisce dei filmati su youtube e che crea i blog e si muove a proprio agio nel web e nel virtuale.
    Se siamo qui a scrivere, nell’etere, di questo, qualcosa di giusto ha da esserci.
    Un bacione
    SilvanaScricci

    P.S. anche io so un sacco di particolare più o meno scabrosi della ragazza con la valigia (se volete fare del buon sano gossip…)

  3. Oh ma com’è che qui tutti si rivelano prodighi di gossip su di me? Ma siccome sono una persona previdente ho già scritto tutti i miei segreti più scabrosi nella pagina “Chi ha incastrato la Ragazza con la Valigia”. A parte quello di Albakiara (ebbene sì, andrò a vederlo ma per ben altri motivi che esulano l’interesse cinematografico – ed ESULANO parecchio – e che sono invece più legati alla sfera emotiva, romantica e melodrammatica del mio essere).

  4. Carlo scrive:

    Sicuramente se sei nata nell’87 non fai parte della genrazione X
    Generazione K? sì lo spartiacque è proprio l’uso del cellulare. Secondo me potrebbe essere definita con un po’ più di valore anche Generazione 2.0 che ha visto l’uso e l’infulenza di Internet a banda larga, anche “portabile” sul cellulare. è valorizzare di più dei giovani che NON sono assolutamente quelli descritti da Moccia.

    un ragazzo della Generazione X, classe 1978

  5. Antonio scrive:

    vedi che il calcolo è tra tra 1965 al 1980
    Questo non vuol dire che noi non facciamo parte della generazione K dato che sono del 1981.
    Secondo e l’importanza e che dobbiamo cercare di fare la differenza quindi forza e pensiamo ai nostri buoni principi

  6. Disastro scrive:

    Mammamia!!! Per un pelo non sono rimasto impelagato nel tuo stesso dubbio! Per la prima volta mi capita di leggere una riflessione così profonda sulla filosofia di vita meta-generazionale(!!!!!)! Solo ora, a distanza di mesi da quando l’hai scritta…! Anni e anni di convinzione a non commentare mai gli (assurdi) articoli di Libero e, per estensione, tutto ciò che può essere commentato su internet, crollano di fronte ad una riflessione del genere! Spero solo che l’81 sia abbastanza fuori dalla generazione K ma non abbastanza dentro quella X… Perché mai più chiaramente di oggi ho avuto la certezza di non voler identificarmi in una lettera, foss’anche quella del mio gruppo sanguigno! Anzi: ABBASSO ANCHE IL CODICE FISCALE!!! Ora mi informo su Wikipedia su quale generazione precisamente mi dovrebbe inglobare, in modo da difendermi dalla massificazione mono o pluri-letterale (“conosci il tuo nemico”, dice il saggio), ti ringrazio per lo spunto riflessivo e ti saluto!

    PS: E tra Moccia e Yu-Gi-Oh… sempre meglio Gigi la Trottola!

    Ciao!

  7. Beh mi fa piacere aver spinto un convinto “anti-commentista” a lasciare un commento proprio sul mio blog, che – ahimè – non è decisamente quotato quanto splinder! ti ringrazio, e in virtù delle mie ricerche, posso dire che, essendo tu dell’81, sei proprio all’ultimo anno della generazione x, e conseguentemente “borderline”.

    PS. Almeno Gigi la Trottola si capiva a che gioco giocava!

  8. Francesco scrive:

    Non so quale sia la nostra generazione, io sono dell’82 percui in teoria farei parte della K.. Rabbrividisco solo al pensiero.. Però mi piacerebbe che la nostra generazione fosse quella che dice Norton in Fight Club:
    “Siamo i figli di mezzo della storia. Non abbiamo né uno scopo né un posto. Non abbiamo né la Grande Guerra né la Grande Depressione. La nostra grande guerra è quella spirituale. La nostra grande depressione è la nostra vita. Siamo cresciuti con la televisione che ci ha convinti che un giorno saremmo diventati miliardari, miti del cinema, rock star… ma non è così e lentamente lo stiamo imparando. E ne abbiamo veramente le palle piene.”
    Palahniuk nel romanzo la metteva giù estremamente più dura, questa versione moderata per il grande schermo potrebbe andare bene.

  9. Non ho nè visto nè letto Fight Club (anche se qualche giorno fa da Mediaworld ero tentata di acquistare almeno il dvd), ma a questo punto è il caso che mi decida a farlo.
    Inizio a chiedermi quanto la questione generazionale sia un mero dato anagrafico, o quanto piuttosto mentale.
    In fondo Kurt entrò a far parte del Club 27 (insieme a Morrison, Brian Jones, la Joplin e Hendrix) quando già lo scalpore mediatico del Club era scemato. Quindi, immagino che in un certo senso sia un po’ la stessa cosa per noi e la Generazione X.🙂

Parlami! Parlami! Commentami! Commentami!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: