My huckleberry friend

Scusatemi se non aggiorno molto il blog in questi giorni, ogni volta mi viene in mente di scrivere qualcosa, ma il mio dolce PC, il mio amore Siemens (eh sì, i miei amori sono sempre tedeschi,e quasi sempre Siemens, che ce posso fa’?), my huckleberry friend Dodger sta poco bene. La connessione non c’è mai, e se c’è impiega dai 5 ai 15 minuti di media per caricare una pagina. Ergo siamo tornati alle pagine in differita, che come sapete possono essere aggiornate una tantum. Gli ho già passato l’antivirus due-tre volte, l’ho pulito con CCleaner, ma purtroppo è sempre lento. Non so cos’abbia. E sono disperata perché purtroppo la mutua non mi passa le cure al computer, e i medici costano. Ieri sera ero sull’orlo delle lacrime – a Bologna si dice “avere la mescola”, cioè quando ti tremola il labbro inferiore, il naso pizzica e diventa rosso, inizi a vederci a bagnomaria, ma ancora non stai piangendo.

* * *

sick-dog-02

* * *

Almeno lascerò una poesiola emblematica.

Ti cercherò sempre

sperando di non trovarti mai

mi hai detto all’ultimo congedo

Non ti cercherò mai

sperando sempre di trovarti

ti ho risposto

Al momento l’arguzia speculare

fu sublime

ma ogni giorno che passa

si rinsalda in me

un unico commento

ed il commento dice

due imbecilli.

Michele Mari, Cento poesie d’amore a LadyHawke.

Contrassegnato da tag , , , , , ,

3 thoughts on “My huckleberry friend

  1. Maurizio scrive:

    d’altronde quando uno ti propone di aiutarti fai:

    no non voglio farti vedere il mio pc:P

  2. Cesco scrive:

    ti capisco, oh se ti capisco! anch’io ho passato un triste mese senza pc, incasinato dopo che c’avevo installato un gioco (punizione per l’uso ludico di uno strumento di cultura e informazione) e dopo che il padre l’ha sistemato, ho preso un virus alla prima capatina su internet. un virus non di quelli che ti rallentano il pc, ma di quelli che ti mandano messaggi a ripetizione con un “ding!” assordante che suona anche se togli il sonoro e stacchi le casse. dopo aver spento e riavviato il pc 3 volte e cercato INUTILMENTE una soluzione sul sito microsoft, anche a me tremava forsennatamente il labbro. ho chiesto al padre di aiutarmi nuovamente, ma le mie parole sono volate via con l’ultima brezza estiva. visto il mio sconforto, la madre ha portato il malato alla mutua (ahimè, sfruttando delle conoscenze, ebbene sì) e ora l’ex malato è in corridoio che aspetta di essere rimontato. quindi ti capisco. ti capischissimo.

  3. frastellina scrive:

    non posso dire che ti capisco, visto che mi collego da computer delle biblioteche pubbliche, che DI NORMA (quando va bene) hanno i sintomi che hai descritto.
    cmq sono piombata qua per un’altra cosa… domanda informativa. come vai con il greco? (me l’ha chiesto la stè)

Parlami! Parlami! Commentami! Commentami!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: