Figli dell’antibiotico

Notando la scia di successo (segue lungo coro di applausi) (prego, fare click su lungo coro di applausi) che ha avuto il post sugli annunci delle escort – quasi si può pensare di farne una rubrica mensile.

Ho iniziato questo post come le puntate dei Simpson, ossia il début non c’entrava assolutamente nulla con lo svolgimento.

Domani (o meglio ENTRO domani) dovrei organizzare un minuscolo addio al nubilato per una delle mie migliori amiche che si sposa domenica (ahi, che dolore.. 22 anni). Bene. Non ho idea di cosa fare e quelli che ti dovrebbero dare una mano non ti cagano di pezza quando chiedi consigli.. ogni riferimento a fatti, luoghi o persone di nome Pallasinistra è puramente casuale! woodoo

Tenendo conto che la futura sposa è una testimone di Geova, film porno, spogliarellisti ed escorti (com’è il maschile di escort?) sono da evitare – anche se la tentazione di chiamare trans novità con grossissimo giocattolo funzionante garantito del post di cui sopra è stata forte.

Pensavo, grazie all’aiuto dell’Imma, che fare un pic nic-merenda sui colli sarebbe carino, se il tempo collabora. Magari con i palloncini rosa e neri, tanto per fare pendant con il regalo.

Almeno ci salveremo con il regalo. Che contiene:

una fornitura da 18 preservativi assortiti, più due non utilizzabili – a meno che non si desideri un figlio del preservativo fallato, oltre che dell’antibiotico – firmati “I ♥ Paris” (la futura sposa ha avuto la brillante idea di farsi venire un attacco di appendicite 3 settimane prima del matrimonio, e con l’antibiotico la copertura della pillola va un po’ a farsi benedire) (così il chirurgo – N.d.R. che si deve sposare pure lui domenica – le ha detto “Signorina, usi altre precauzioni, non sa quanti figli dell’antibiotico ci sono in giro!”);
manette pelose rosa (non sappiamo cosa potrebbe succedere in luna di miele);
dadi che si illuminano al buio che danno indicazioni sulle posizioni da assumere e le cose da toccare (essendo la loro prima notte, non sono molto esperti. potrebbe essere utile dar loro una mano);
un lecca-lecca a forma di pene al gusto fragola (sarei curiosa di vedere la faccia dello sposo).

Il tutto dentro ad una bellissima cesta di vimini nera chiusa da un nastro di raso rosa. Con un bigliettino rosa chiuso da un nastro di raso nero. Minchia.

PS. Imma non sai quanto ti sto adorando in questo momento che parliamo su MSN dell’organizzazione.

* * *

IMGP3287bis

* * *

PPS. Io tutte queste cose le sto allegramente scrivendo su internet perché nè il futuro sposo nè la futura sposa frequentano la rete. La futura sposa non ha nemmeno il computer in effetti.

Photos by me.
Contrassegnato da tag , , , , , , , , , , , ,

4 thoughts on “Figli dell’antibiotico

  1. Irish Coffee scrive:

    azzarola che idee😀
    i dadi…si i dadi credo siano la cosa più spassosa
    pensa se si invertono le posizioni di chi tira…
    che ci fanno col lecca lecca?
    comunque, mi piacerebbe essere un uccellino per vedere la faccia della sposa quando scarta…
    colori a parte….
    buon lunedì🙂

  2. hahah il leccalecca lo mangiano😄
    la sposa ha fatto una faccia impagabile quando ha aperto il regalo. poi si è messa a ridere (ho anche una foto che metterò nel prossimo post).
    why “colori a parte”??🙂
    buona settimana ^^

  3. celiapluma scrive:

    Esigo la foto della sposaaaa😀😀😀 muhamuha!

  4. eheh, come promesso, le ho messe nel nuovo post ^^😉

Parlami! Parlami! Commentami! Commentami!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: