Io non capisco la gente..

..che non ci piacciono i fichi.

La canzone, onestamente, come testo non è un granchè. Però ci ho messo tutta… una grande ouverture musicale. Quindi attendete, vado ad eseguire l’ouverture.. L’ouverture mi è riuscita un…un 60%, che non è una brutta percentuale, percè…no, eeh, no no… E’ che io a questo punto avrei dovuto fare un do, ma il do non è una nota facile, il do è una nota… E il tempo di questa canzone è un tempo… il tempo è un tempo: carina questa!
Il tempo è un tempo, ma, il tempo un tempo era… Ah, un momento: bisogna spiegare a quelli di sotto che il microfono che dovrebbe essere qui è qui e il microfono che dovrebbe essere qui è qui. Il fatto che qui e qui in italiano si dica nello stesso modo complica orrendamente le cose però…
.

Ma com’è che la gente si prende così tanto sul serio?

Mi era capitato, un po’ di tempo fa, di avere a ridire con un mio amico riguardo le mie abitudini a tavola. Eravamo al mare (prego notare: al’bagno azzurro’ a Milano Marittima, non al ristorante del Ritz), tutti in costume, a mangiare. Io ho afferrato una delle patate nel suo piatto – previa autorizzazione – con il coltello. E lui mi ha rimproverato dicendomi che le persone di classe mangiano con la forchetta. E io gli ho risposto “e noi da quand’è che siamo diventati persone di classe?”.

Questo non per giustificare la mia abitudine di mangiare come un maialetto, o per giustificare quello che per mesi è stato il sottotitolo del blog, “qui si mangia con i coltelli”. Io sono per le buone maniere, là dove sono necessarie, ma sono anche per il lasciarsi un po’ andare, suvvia.

Mi ricordo di mie compagne al liceo che piagevano per un 9, perché si meritavano 9 e mezzo, penso a persone che anche adesso non sanno prendersi in giro, mi viene in mente un certo Presidente del Coniglio, penso anche a gente su Flickr che cancella i commenti negativi e fa dei manini per avere sempre le proprie foto su Explore (che è quell’affascinante strumento che vedete anche a destra sul mio blog, chiarisco per i non frequentatori di Flickr).

A me mi piacciono quelli che sanno mantenere un minimino di autoironia (e lo dico da persona che fino all’adolescenza è stata una seriosissima che non sapeva stare agli scherzi; beh, le persone così sono noiose!). Anche quando le cose vanno male. Anche quando ti sei svegliato con la faccia da culo e non avevi voglia di mettere il piede giù dal letto: ti guardi allo specchio, ti dici “ve’ mo’ che faccia da culo!”, ti fai una risata e parti. Oh insomma.

Tutto questo ambaradan perché oggi volevo farmi un autoritratto, non mi veniva fuori nulla di decente, così ho pensato “Ma siiii!! Sputtaniamoci un po’!!” e ho pubblicato questa.

* * *

bleah 017hahahatimbrocornice

* * *

Su Flickr, Facebook, e pure qua.

Tiè. Vado a vedermi Futurama.

Photo evidentement by me.
Contrassegnato da tag , , , ,

5 thoughts on “Io non capisco la gente..

  1. eppifemili scrive:

    ma certo!!!

    la leggerezza è lo spirito della vita!

    concordo e sottoscrivo in pieno.

    ps: quel tuo amico la prossima volta infilzalo con la forchetta!

  2. Irish Coffee scrive:

    😀 per me sei pure simpatica…
    ma parli di quelli “con la puzza sotto il naso”?
    quelli che guardano se metti un piede davanti all’altro quando cammini? di questi parli???
    ma lassscia perdere, siii sempre te stessa, non fare mai ciò che piace agli altri solo perchè hanno la puzza
    e la patata, se ricapita, prendila con la mano
    vedi mai che con il coltello ti tagli…😀 sorridi, la vita ti sorriderà…lo dicono i saggi!!
    un bacione in fronte

  3. silvanascricci scrive:

    Beethoven che era Beethoven il do ci prendeva un 80% delle volte..

  4. Cesco scrive:

    ah.. l’autoironia.. come si sta meglio in compagnia di persone che riescono a non prendersi troppo sul serio! (te lo dice uno che fa una facoltà in cui il 90% della gente si prende immensamente sul serio.)

    e ti appoggio in pieno anche sulle “buone maniere”: io mangio come un maialetto ma apro sempre le porte alle ragazze, così compenso.

  5. @eppifemili: hahaha ci tengo ancora al mio amico.. però magari la prossima volta posso infilzargli le chiappe con la forchetta. meno cruento e direi efficace ^^
    ps. come mai non riesco a visualizzare il tuo sito? me lo chiude subito e mi rimanda alla segnalazione errori. ho provato sia ad aprirlo con mozilla che con explorer.. è il mio pc?? buhuu😦 tenterò da qualche altro computer😦

    @Irish Coffee: grazie mille cara😀 sì, parlo proprio di quelli con la puzza sotto il naso e che se la tirano un po’ troppo ^^ e trovo che “sorridi e la vita ti sorriderà” sia un ottimo consiglio😀

    @Scricci: ha ha ha HA! VIRTUOSISMI?? tadatadatadatadatadatadaa! ♪ ♫ ♪ ♫ ♪ ♫ ♪ ♫ ♪ ♫

    @Cesco: quella sì che è vera educazione!! sei seriamente uno che dà il buon esempio. altro che noccioline.

Parlami! Parlami! Commentami! Commentami!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: