Fanculo, Padania!

Conducendo un’approfondita analisi sociologica (leggi: chiacchierando con le mie amiche) ho scoperto che un problema che attanaglia tutte le donne, di qualsiasi età, ceto sociale, nazionalità, ragion d’essere, è: il capello.

Scrissi già un post un po’ di tempo fa, sull’argomento. Ebbene, oggi, complice la pioggia, ritorno all’attacco.

Stamattina mi ero svegliata, dopo una notte di bigodini, con i capelli più belli che la storia ricordi, rossi, boccolosi, morbidosi, vaporosi, ad alta definizione. Ne ho approfittato per fare una serie di foto ispirate a questa pubblicità (che per me è una delle più carine di tutti i tempi, di quelle che ti mettono proprio di buonumore), che potete trovare qui sotto.

* * *

qui sotto:

(notare nella foto al centro che belli che sono)

* * *

Momento di denuncia: sono rimasta in casa tutto il santo giorno, li ho smanazzati e cincischiati, e sono rimasti perfetti. Il tempo di *tendere* un piede fuori dal sicuro e deumidificato uscio casalingo, ed ecco che il bastardissimo clima della città con il più bastardissimo clima d’italia si è accanito sui miei boccoletti. ha preso ogni singolo capello, e ha dato ad ognuno un’onda diversa, con questo magistrale risultato:

* * *

* * *

Capite bene che il tutto può essere una dura prova per i miei già poco saldi nervi, che rimangono ancora meno saldi quando si tratta di capelli (ricordo che un giorno litigai con un punkabbestia perché mi aveva chiesto se volevo una bici – N.B. la mia bici è stata rubata e probabilmente ora è entrata nel racket dei punkabbestia – proprio mentre mi stavo sistemando con scarso successo i capelli davanti a una vetrina).

Ho deciso. Mi trasferisco nel deserto.

Anche se poi lì ci sarebbe l’inconveniente dei capelli secchi, al quale sono già soggetta.

Ho deciso. Mi trasferisco in Russia. Dice che fa freddo, ma non c’è umido.

PS. Adesso sono in casa, consapevole del fatto che devo uscire tra poco (e “tra poco” purtroppo non significa “a primavera”, quando sarà finito il letargo) e che il lavoro che ho ri-fatto abbigodinandomi i capelli (si, DI NUOVO) sarà tristemente vanificato dallo stupido clima padano.

Contrassegnato da tag , , , , ,

12 thoughts on “Fanculo, Padania!

  1. silvanascricci scrive:

    Gran belle foto e, senza voler girare il coltello nella piaga, gran bei riccioli.
    Scricci

  2. cescocesto scrive:

    il problema climatico non c’è solo in padania, ma pure qua nella teoricamente mite livorno, ti assicuro. mia nonna ha risolto la cosa in questo modo: esce di casa con noncuranza con ancora 2/3 bigodini stratetigici e li toglie quando arriva a destinazione. certo, è vero che in questo modo molte persone la guardano storte e lei va pure in macchina mentre tu saresti esposta al giudizio del popolo prendendo l’autobus, però ti assicuro che quando arriva è impeccabile.

  3. Mimì scrive:

    Oh come ti capisco, anzi capivo! Quand’ero a Padova tutti i giorni (soprattutto in autunno) piastra appena sveglia, piastra la sera, piastra prima di dormire cosi’ che magari si sa mai al mattino riuscivo a non farla…insomma sempre con la piastra in mano! ne avessero inventata una portatile a batterie l’avrei di certo presa e messa in borsetta!

    Ma ora sono a Parigi e passo la piastra una prima volta e poi per 3 giorni posso accontentarmi dei capelli! E anche il lavarli ogni 3 giorni e’ un buon record per chi in italia li avrebbe voluti lavare quasi ogni giorno…
    Insomma, come in Russia, puo’ fare piu’ freddo, ma non c’e’ umidita’! (ed e’ anche meno freddo che in Russia…)

  4. frastellina scrive:

    rossa?!?!?
    oh là là!

  5. @scriccio: sigh.😦
    @cesco: forse tua nonna ha trovato la soluzione migliore. e ora che pure io ho una macchina, magari potrei metterla in pratica. muahahaha!
    @mimì: è vero, a Parigi questo problema non si pone affatto!!! ingiustizie climatiche.. grazie di essere passata😀
    @fra: è sempre la vecchia tinta castano scuro cioccolato che col tempo ha sbiadito ed ora è diventata palesemente rossa.

  6. acrimonia scrive:

    Le foto fanno un sacco di simpatia, e i capelli erano fantastici (se ti consola, ti dico anche che hai un colore bellissimo, al di là di ricci o non ricci).
    Se ti consola ancora di più, poi, ti dico pure che effettivamente quello dei capelli è un mal comune (che poi sia mezzo gaudio, quello è tutto da vedere, secondo me). Prendi me: in questi giorni, ho dei capelli strepitosi, stanno belli lisci e morbidi, con una piega che manco dal parrucchiere, un ciuffo ben appoggiato alla frangia con una graziosa piega a virgolona. Ma per la maggior parte del tempo, il clima (mi pare di capire che siamo corregionali) non glielo permette, e inoltre madre natura m’ha dotato di quei capelli che non sono né lisci né ricci, quella via di mezzo che col giusto clima può diventare l’una e l’altra cosa, peccato che il giusto clima da noi ci sia per tipo 10 giorni all’anno.
    Solidarietà, quindi.😉

  7. grazie mille ^^ il colore è un inaspettato risultato da una vecchia tinta castano scuro cioccolato (!!!) che ha sbiadito sul mio colore naturale (biondo).
    già, da quel che ho capito hai i capelli che vorrei avere io😀 stupido clima.. anche i miei ogni tanto sarei in grado di disciplinarli, se solo vivessi in casa tutta la mia vita.
    solidarietà pilifera!!!😀

  8. Bibi scrive:

    Tanto tempo fa…(purtroppo ho qualche anno in più..) c’era una trasmissione un pò strana. Si chiamava “Portobello” ed il conduttore era Enzo Tortora. Lasciando perdere tutte le varie cose che si possono dire sul caso Tortora…passiamo ad altro.
    Durante una puntata… un brillante inventore italiano (italiani…navigatori..esploratori ..inventori..ect..) propose una cosa così…cioè di spianare il Turchino per permettere una migliore circolazione di aria in padania.
    Se gli avessero dato retta..niente più problemi con i ricci..
    Chissà… bisognerebbe proporlo a Bossi…magari ci riprova, tanto tra ponte sullo stretto ed altre amenità ..ci starebbe anche questa altra castroneria ed avrebbe il cervello adatto per sostenerla..
    a.y.s. Bibi
    P.S. ecco il video..

    PP.SS. buon natale anche se in ritardo..
    PPP.SSS.. se serve altro per le feste..fammi sapere..

  9. io ci sto! ci sto! se fanno il ponte sullo stretto, io allora sono d’accordo sul turchino!!!

  10. CyberAngel scrive:

    ricci capricci di fuoco… wow!😛

  11. […] una delle mie più famose teorie, più famosa anche della Tesi sul Complotto delle Coccinelle e del Discorso Intorno ai Massimi Sistemi Piliferi. Questa è una teoria scientifico-morale riguardo l’Uguaglianza tra gli […]

  12. […] sapere una cosa. Nel caso non l’abbiate sufficientemente capito (da diversi, vari, tradizionali e numerosi post, nonché da questo). La mia stagione preferita è la primavera. Ma uno dei miei […]

Parlami! Parlami! Commentami! Commentami!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: