Storie che succhiano la tranquillità dai sonni dei pirati

Eccoci qui per la seconda puntata di Cipro (ammettetelo che non vedevate l’ora!) [N.d.R. Come no, c’era la fila] [N.d.R.c.l.V. Oh, Redazione, non cominciamo, eh!]. Bene. Siccome qui in questi giorni c’è un tempo triste, grigio, uggioso e uggioloso, ho pensato che la cosa migliore fosse dare un po’ di allegria con i bei colori di Cipro, specialmente quelli della parte turca. Sì, perché se in effetti la parte greca dà il meglio di sè su tutte le fantastiche tonalità dell’azzurro e del verde acqua, nella parte turca sembra di essersi buttati improvvisamente nel mezzo dell’incasinatissimo Gran Bazaar di Istanbul [N.d.R. La Redazione coglie l’occasione per sottolineare quanto è stata pirla la RclV, che nonostante in Turchia due anni fa avesse fatto delle bellissime foto, compresa quella del gatto mistico che poteva essere utilizzata per promuovere e forse ottenere la pace nel mondo, è stata così scema da non scriverci un post]. E quindi ciancio alle bande!

In queste foto vedrete una sovrabbondanza di persone. Perché le persone sono colorate.

A questo punto vale la pena di narrare un episodio alquanto ilare del quale però non ho la foto. La sera, siccome anche i pirati hanno un cuore, in camera ci raccontavamo le favole prima di dormire. É così che il Pirata è giunto a conoscenza di una storia che l’ha segnata profondamente e dalla quale difficilmente si riavrà (come me da quella di Pinpirlin, ma è un’altra storia ancora per la quale esiste documentazione fotografica e che quindi scoprirete nel prossimo episodio), ossia quella della Borda. Per chi non sapesse che cos’è la Borda – ergo probabilmente per chiunque non avesse dimestichezza con le favole dell’Emilia – Wiki ci offre una pagina al riguardo. In ogni caso, siccome era notte e avevo sonno, mi sono sbagliata nel raccontare, e così è venuto fuori che la Borda anziché “soffiare la morte in faccia ai bambini”, “succhiava la faccia ai bambini”. Non avessi mai commesso l’errore, ho turbato per sempre i sonni del Pirata, e nel momento in cui a Salamina ha visto una statua di epoca romana perfettamente conservata, tranne la faccia che era stata asportata, è scappata urlando.

Advertisements
Contrassegnato da tag , , , , , ,

16 thoughts on “Storie che succhiano la tranquillità dai sonni dei pirati

  1. stealthisnick ha detto:

    io non vedevo l’ora che si tornasse a parlare del Pirata

  2. hetschaap ha detto:

    Ma in effetti questa cosa della Borda che succhia la faccia ai bambini è parecchio inquietante! Aiuto!

  3. Pirata ha detto:

    Se poi pensiamo che si dormiva in un posto buio e umido peggio delle valli di comacchio…….

  4. Ellie ha detto:

    Belle belle belle foto! Mi fanno venire voglia di far subito la valigia e partire in quel di Cipro!

  5. @Stealthisnick: Allora sarai contento di sapere che anche nel prossimo post su Cipro ci sarà qualcosa! 😀

    @Hetshaap: Ecco, ho turbato anche la tua infanzia!!! Chiedo scusa, è stato un errore in quasi buona fede!!!! 😀

    @Pirata: E altrettanto pieno di zanzare. Per i baffi del pescegatto, un’acuta osservazione!

    @Ellie: Grazie!!! E pure a me fanno venire voglia di far subito la valigia e ripartire per quel di Cipro! ^^

  6. stealthisnick ha detto:

    sarò contento solamente quando il Pirata aprirà un blog piratesco

  7. Pirata ha detto:

    @stealthisnick
    😦 sono scostante, disordinata, non ho capacità di sintesi ne’ idee chiare….ho sempre le mani sudaticce e questo dovrebbe farti capire come ci si sente davanti ad un portatile con i tasti bassi… mi dispiace….però ogni tanto commenterò i post della Tipa con la Valigia se può farti stare meglio. EEEh?! Per la barba di Nettuno! 🙂

  8. stealthisnick ha detto:

    ma da un blog piratesco quello che ci si aspetta è proprio disordine, confusione e scostantitudine (scostantitudine?)

  9. @Stealthisnick: Purché continui a seguire pure me anche nel caso arrivasse il blog del Pirata 😀

    @Pirata: Però in effetti non sarebbe mica male l’idea.

    @Stealthisnick2: Obiezione acuta. Vediamo se risponde.

  10. LadyLindy ha detto:

    perché ultimamente arrivo sempre in ritardo a commentare? Perché non sono più avvisata quando pubblichi un post? ‘NNAGGIA!
    Cooomunque, bellissime foto. Ormai lo sanno tutti che le tue foto sono tanto ammore. E te l’avevo detto che a Cipro i gatti escono dalle pareti! Sono ovunque… a Limassol ci sono stata, ma la parte turca l’ho vista poco, meno male che mi rifaccio con la tua testimonianza! PS. Mitica la Borda! Un idolo da sempre.

  11. frastellina ha detto:

    tutta la mia solidarietà va al Pirata (tra parentesi, ma quant’è bella in quella foto?!)
    finora mi ero cosparsa il capo di cenere per aver vissuto ben 25 anni della mia vita ignorando le favole (ebbene sì, ho serie difficoltà a ricordami per intero persino la storia dei tre porcellini, di Cappuccetto rosso e di Biancaneve)….
    dopo aver letto questo post e aperto il link a Wikipedia, sono MOLTO grata alla mia proverbiale memoria da pesce rosso, che mi ha permesso di dimenticare le amene favolette della buonanotte prima che lasciassero segni indelebili nella mia psiche.

  12. @Lady: C’è qualcosa che non funziona nel mio subscribe? o.O Grazie, tanto ammmore anche a te per l’apprezzamento delle mie foto ^^
    Meno male che sono solo milioni di gatti e non cani, ad Atene ero così terrorizzata che non fosse stato per i tossici accasciati per strada avrei strisciato attaccata ai muri per evitare i cani. Invece poi ho finito con lo strisciare attaccata ai cani per evitare i tossici, ma questa è un’altra questione.
    Ps. Anche tu conosci la Borda?! Degna emiliana!!!

    @Fra: É vero, effettivamente il look Mille e Una Notte le dona!
    Spero per te comunque allora che tu non conosca il vero finale della Sirenetta!

  13. dorotea ha detto:

    Ok, si aggiunge un altro desiderio alle mie mete, come se già non ci fosse tutto il mondo! 😀
    Comunque questa Borda mi sembra un po’ come una Banshee però assai più brutta.

  14. Mettila pure tra i desideri, Cipro è bellissima!
    Eh, una cosa simile! Solo che non tiene la propria testa sotto il braccio. Se ti interessa l’argomento e ti piacciono i noir ti consiglio di leggere il libro Mal’aria, di Eraldo Baldini. La Rai ne ha fatto anche un film, che però ha il finale diverso e che non rende minimamente.

  15. Roberto ® ha detto:

    No vabbeh…allora…cominciamo:
    1) le foto questa volta sono davvero belle!! Non che le precedenti facessero cagare, ma queste mi piacciono veramente moltissimo!! Mi hai fatto venire voglia di partire per un posto che non mi ha mai ispirato…
    2) avrei pagato per assistere alla scenetta con l’autista del pullman spazientito 😀
    3) la foto che hanno scattato tutti………presumo che tutti sappiano l’oggetto della foto. Io però non sono tutti, quindi…..mi spieghi che cos’hai fotografato?? 😀
    4) la descrizione della Borda sembra tanto quella di una mia zia…

  16. Allora.. rispondiamo (con grande ritardo, shame on me):
    1. Grazie mille! 😀 Non sei il primo che sento che non era ispirato da Cipro.. ma credimi, ne vale proprio la pena!
    2. LOL Non me n’ero nemmeno accorta, il Pirata e l’OP dall’altra parte della strada mi hanno urlato di levarmi dalle palle o mi tirava sotto 😄
    3. Sono delle spezie in mezzo al mercato dalla parte turca di Nicosia 😀 Praticamente sembravamo una massa di turisti giapponesi, tutti a fotografare quelle 😄
    4. Oddio!

Parlami! Parlami! Commentami! Commentami!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: